Direttore: Don Domenico Bertorello

vice direttore: il diacono Pierlorenzo Caranzano.

L’Ufficio è operativo attraverso una Consulta Diocesana, costituita da diverse persone che lavorano nel campo della salute, della prevenzione e del volontariato, sul nostro territorio dellla Diocesi di Alba e dell’ASL CN 2 di Alba Bra.

DOVE

L’ufficio è ubicato nei locali della Curia Diocesana, al piano terreno, p.za Mons. Grassi 9,  12051 ALBA

CONTATTI

segreteria: 0173/440350

mail: salute.alba@virgilio.it

don Domenico Bertorello (tel. 3290177540); mail: domenicobertorello@virgilio.it)

diac. Pierlorenzo Caranzano (tel. 0173.960011); mail: cpl62@libero.it)

 

Progetto di pastorale della salute e degli anziani

 

Obiettivi generali

L’Ufficio di pastorale della salute e degli anziani della Diocesi di Alba, in collaborazione con gli altri uffici, le comunità cristiane, le associazioni ecclesiali, le istituzioni sanitarie cattoliche e la cappellania ospedaliera di Alba, opera in risposta al mandato missionario di Gesù: “prendetevi cura dei malati” (Mt 10, 8).

Lo fa attraverso il coordinamento del servizio religioso negli ospedali e nelle RSA, la sensibilizzazione delle comunità al mondo della sofferenza con la Giornata Mondiale del Malato, gli incontri di formazione per ministri straordinari della comunione, degli operatori sanitari e dei volontari operanti nel mondo della sofferenza.

L’Ufficio è inoltre attivo per tutelare la salute dei sacerdoti anziani e malati della Diocesi. Inoltre, in collaborazione con il Ce.R.R.Co, Centro Ricerche e Relazioni Cornaglia, l’Ufficio vuole collegarsi al mondo dell’anziano, in chiave scientifica, con un sguardo complessivo su un fenomeno che è ancora in crescita. Il mondo dell’anziano ben si colloca all’interno della pastorale della salute e necessita di attenzioni specifiche, da un punto di vista pastorale e spirituale, per la sua particolare fragilità, per il bisogno di ascolto e di aiuto a vivere questa  importante stagione della vita. Proprio per questo parlare di Anziani oggi non necessariamente significa affrontare il tema della salute e della malattia, ma coincide con il sottolineare e sostenere in queste persone nuovi modi di vivere e di progettualità, a favore delle generazioni più giovani.

2017 COPYRIGHT DIOCESI DI ALBA